Communicating The Heritage

La proposta progettuale parte dall’intenzione di valorizzare il complesso archeologico dell’antica Aquinum, sito di primaria importanza per la Valle del Liri e per il Lazio meridionale in generale. Il nucleo principale del progetto è costituito dal complesso monumentale così detto delle “Terme centrali” e dalla zona del vicino teatro e dei ruderi di un edificio absidato interpretabile come tribunale dell’antica città. L’insieme dei monumenti è stato in parte portato alla luce negli ultimi dieci anni su campi originariamente adibiti a pascolo, grazie alla continua e fruttuosa collaborazione del Comune di Castrocielo (proprietario del Bene) e del LabTAF (Laboratorio di Topografia Antica e Fotogrammetria) dell’Università di Salento.

Finalità

La proposta progettuale parte dall’intenzione di valorizzare, attraverso uno strutturato progetto di comunicazione web e social i Beni archeologici della città romana di Aquinum e tutto il vasto insieme di attività culturali e di ricerca ad esso legate.

Innovatività

L’innovatività del progetto sta nell’abbattimento delle comuni barriere di fruizione geografica di un sito trasformando il mezzo di diffusione in un mezzo stesso di fruizione.

Questa innovativo progetto sembra tanto più necessario ed utile nella attuale fase di sviluppo del sito, il quale pur essendo stato teatro di importanti scoperte, e pur avendo già sviluppando parallelamente soluzioni museali d’avanguardia (progetto “Metateca”) non ha ancora fruito di progetti di comunicazione all’altezza delle sue potenzialità, e non gode ancora oggi di una illuminazione volta alla valorizzazione delle emergenze monumentali.

Gli interventi proposti sono divisibili in 2 livelli principali: da un lato si vuole comunicare l’articolata varietà di informazioni dei contesti culturali in una maniera coinvolgente e con strumenti digitali che stupiscano il pubblico attraverso modalità di fruizione diretta innovative o non convenzionali (ricostruzioni 3d e visualizzazione immersiva), dall’altro l’obiettivo è suscitare curiosità ed interesse nel pubblico, costruire un legame diretto tra pubblico sito e contenuti e fidelizzare il pubblico, proponendo contenuti di maggiore approfondimento su una gamma di offerta culturale il più possibile ampia.

Localizzazione del progetto:

Le aree oggetto della proposta riguardano l’area delle terme vecciane di Aquinum e del le sue adiacenze monumentali (c.d. edificio absidato). Gli edifici, di estremo interesse per l’articolazione planimetrica e le dimensioni, sono stati negli ultimi anni oggetto di ricerche archeologiche, che hanno aggiunto un importante tassello alla conoscenza della città romana di Aquinum, confermandola come centro urbano tra i più significativi del Lazio meridionale nell’antichità.  Le aree interessate dalla proposta, all’interno delle proprietà del comune di Castrocielo, vengono definite dal Piano Paesistico Regionale come “paesaggio agrario di valore” e al tempo stesso, avendo mantenuto sostanzialmente inalterate le proprie caratteristiche peculiari, come “paesaggio naturale (PTPR -TAV A-). Queste stesse aree sono anche state definite come ambiti prioritari per progetti di conservazione, recupero, riqualificazione, gestione e valorizzazione del paesaggio regionale (art. 143 D. lvo. 42/2004), configurandosi con la connotazione specifica di “Parchi archeologici e culturali” (art. 31ter L. R. 24/98).


html embed google map

Video immersivo in realtà virtuale del sito di Aquinum

Aquinum

Un progetto di:

Seguici sui social